Il genio della truffa

Ma dimmi, dolce amico, tenera creatura, quand’è che rifarai una torta con la farina senza glutine; Elena”
– messaggio per Eligio –
Benedizione di Padre Pio

locandinaIl genio della truffa

Film di genere: commedia

no alla pirateria sui film, rispettiamo l’arte di tutti.

Un film di : Ridley Scott CON Nicolas Cage, Sam Rockwell, Alison Lohaman , Bruce McGill – Durata mn. 120’ – USA 2003 – musica composta da AA.VV. – Distributore: Warner Bros. uscito 26 settembre 2003

SINOSSI
Un truffatore, un socio, la comparsa di una figlia di cui non sapeva l’esistenza e la vita di Roy si complica.

Commento di Maria Cristina Buoso

Il film si apre su Roy, un genio della truffa ma pieno di tic. Non ha una vita sociale, familiare o affettiva perché la rifiuta, abita in una casa asettica come lo è la sua esistenza. L’unico amico è il socio in affari. A sconvolgergli la vita arriverà la figlia, di cui ignorava l’esistenza, facendogli capire il suo bisogno di avere qualcuno. Sembrerebbe il classico film di buoni sentimenti; dove i buoni e i cattivi si individuano subito. Ma se guardiamo bene, intravediamo un gioco di specchi che il regista mette in atto, lo possiamo intuire nella perfezione dei personaggi e dei loro ruoli. Il colpo di scena finale non lo svelo.

Un ottimo Nicolas Cage.

Buona Visione